CREDITO RISCHIO TRADE EXPORT FINANCE

CONSULENZA E CORSI, TRADE EXPORT FINANCE & GESTIONE RISCHIO DI CREDITO

credito trade export finance

CONSULENZA & FORMAZIONE SPECIALISTICA “TECNICHE AVANZATE DI COMMERCIO ESTERO” , TRADE & EXPORT FINANCE, GESTIONE RISCHIO DI CREDITO

PER LA CONSULENZA :

Per ricerca partners finanziari, ricerca e negoziazione strumenti bancari per export / trade finance (crediti documentari, stand by, garanzie bancarie internazionali, forfaiting, etc.), gestione crediti export CLICCA QUI

PER I CORSI: PRE-ISCRIZIONE / MANIFESTAZIONE DI INTERESSE :

Mediante il format di contatto che segue indicare:
- Il/i corso/i di interesse mediante il numero identificativo che va da 1 a 14.
- la città o le città più prossime alla vostra residenza o dove siete disponibili a recarvi per partecipare al corso di vostro interesse.
- specificate se siete disponibili anche alla erogazione del corso mediante modalità a distanza (piattaforma digitale).
- i vostri riferimenti completi per consentirci di prendere contatto con Voi.
- eventuali ulteriori richieste.
ORGANIZZAZIONE CORSI : attraverso le manifestazioni di interesse ai corsi, in base al numero di adesioni saranno organizzate aule sia a distanza, sia in presenza in location maggiormente prossime alla residenza dei corsisti, utilizzando anche date di corsi già programmati in collaborazione con altri Enti Formativi nei quali il docente opera. Il costo di partecipazione è in funzione dei parametri sopra indicati e sarà comunicato a seguito di pre-iscrizione. La segreteria didattica di IBS ringrazia per la collaborazione.

contact IBS by mail

INDICE E CONTENUTI DELLA PAGINA :

- SEZIONE A: elenco corsi formazione Commercio Estero, Trade & Export Finance, Gestione Rischio di Credito
- SEZIONE B: informazioni di dettaglio su ogni singolo corso
- SEZIONE C: percorsi consulenziali e consulenza avanzata
- SEZIONE D: informazioni supplementari su metodologia, competenze, certificazioni
- SEZIONE E: informazioni su relatore e consulente
- SEZIONE F: pubblicazioni e tools su trade, export finance, gestione credito (disponibili su richiesta)

credito corsi trade export finance

SEZIONE A: Offerta formativa specialistica “Tecniche di Commercio Estero” , Trade & Export Finance, Gestione Rischio di Credito

ELENCO CORSI OFFERTA DIDATTICA E MODULI PROPOSTI : (seguono i dettagli per ogni corso)

• Modulo n. 1 – Incoterms® 2010 i profili applicativi dei termini di resa nelle compravendite internazionali, problematiche, implicazioni operative, per ottimizzare l’utilizzo e ridurre i rischi.

• Modulo n. 2 – Pagamenti internazionali : pagamenti attivabili in transazioni commerciali con l’estero e relative peculiarità, criticità.

• Modulo n. 3 – L’incasso documentario e le istruzioni per l’uso : trasferimento di competenze operative sulle Documentary Collections, caratteristiche, problematiche, normative, operatività.

• Modulo n. 4 – Pagamenti internazionali & gestione del rischio di credito : gestione ponderata del rischio di insolvenza nell’ambito delle compravendite internazionali, nel breve, medio e lungo termine, tools tra cui strumenti finanziari.

• Modulo n. 5 – Crediti Documentari : caratteristiche e aspetti peculiari, normativa UCP 600 ICC e 745 ICC prassi bancaria internazionale uniforme.

• Modulo n. 6 – Nuova codifica della prassi bancaria internazionale uniforme & gestione operativa lettera di credito : novità dopo la Pubb.ne no. 745 ICC. Percorso formativo iper-specialistico sui crediti documentari, gestione operativa, novità prassi bancaria internazionale uniforme, impatto produzione documenti a corredo di un credito.

• Modulo n. 7 – Workshop – Gestione operativa lettera di credito in funzione della nuova codifica della prassi bancaria internazionale uniforme : percorso formativo super-specialistico, gestione operativa di due lettere di credito, dall’accordo contrattuale all’incasso, analisi del credito e produzione documenti partendo da fattura e packing list.

• Modulo n. 8 – Crediti Documentari e documenti di trasporto : nella preparazione dei documenti di trasporto, analisi discordanze in sede di esame dei documenti a corredo di una lettera di credito. Percorso formativo specialistico per comprendere problematiche e produrre documenti conformi.

• Modulo n. 9 – Avviso di rifiuto nei crediti documentari e nell’ambito delle garanzie bancarie internazionali : comprendere come strutturare in modo corretto un avviso di rifiuto in sede di una non-complying presentation, nel caso di crediti documentari e garanzie bancarie di carattere internazionale. Comportamenti da tenere nei confronti di banche e beneficiari dopo esame documenti. Esercitazioni e casi pratici di operazioni commerciali reali.

• Modulo n. 10 – La LC Import e incarico alla banca per emissione lettera di credito : nell’emissione di un credito documentario, come incaricare la banca nell’emissione delle LC, ottimizzare il processo, permettendo all’importatore nazionale di ridurre i rischi nell’acquisto dall’estero. Dinamiche e problematiche nella designazione e richiesta documenti e assicurazione di trasporto.

• Modulo n. 11 – Garanzie bancarie internazionali caratteristiche delle “guarantee” in uso nell’ambito del commercio internazionale, specificità, criticità. Analisi garanzie bancarie emesse per conto del venditore e compratore. Casi reali, esercitazione su escussione payment guarantee.

• Modulo n. 12 – BPO – Bank Payment Obligation : nuovo strumento di regolamentazione per le imprese che lavorano con l’estero. Funzionamento e posizionamento operativo della BPO, esamina dei principali articoli della URBPO ICC.

• Modulo n. 13 – Export Finance : Strumenti finanziari per il mercato globale : vagliare gli strumenti finanziari ed assicurativi a servizio degli operatori per finanziare e monetizzare il proprio credito all’esportazione. Processi ed operatività del forfaiting, strumenti assicurativi Sace Spa ed intervento di Simest Spa.

• Modulo n. 14 – Assicurazione del credito all’esportazione : analisi ponderata delle soluzioni assicurative per governare il rischio di credito nella sfera delle transazioni commerciali internazionali, nel breve, medio e lungo periodo, verificando il framework normativo di riferimento, e i processi operativi dei prodotti Sace Spa, Sace Bt mettendo in risalto il funzionamento delle attinenti polizze.

SEZIONE B: DECRIZIONE DETTAGLIATA CORSI DI FORMAZIONE SU TRADE & EXPORT FINANCE, TECNICHE COMMERCIO ESTERO, GESTIONE RISCHIO DI CREDITO

Si crede opportuno segnalare che i moduli possono subire, modifiche, essere integrati e resi adeguati alle esigenze e bisogni dei committenti in merito alla durata, contenuto, livelli di approfondimento.

Modulo n. 1: INCOTERMS® 2010 e conseguenti profili applicativi

Profilo Professionale Destinatari : Addetto ufficio estero, export manager, operatore del trasporto, bancario, operatore commercio internazionale.
Livello Corso : intermediate
Impegno orario : 4 ore
Obiettivi del Corso : Malgrado il largo utilizzo degli Incoterms® 2010, permane viva la necessità, da parte degli addetti ed operatori commerciali internazionali, di afferrare meglio le problematicità e la dimensione delle conseguenze operative. Ergo, l’obiettivo che il modulo si prefigura, è di trasferire conoscenze ed abilità tecniche commisurate per assimilarne la ratio e poterne ottimizzare l’utilizzo allo scopo di rendere minimi i rischi nel contesto di una compravendita internazionale.
Contenuti :
• Definizione di Incoterms® o termini di resa e ambito operativo di applicazione
• Cronistoria ed evoluzione degli Incoterms® dal 1936 al 2010
• Gli Incoterms® e il processo di containerizzazione delle merci
• Principi Generali Incoterms®
• Incoterms® e Crediti Documentari (Lettere di credito – LC)
• I termini marittimi e i termini di resa multimodali
• Le sezioni e partizioni della normativa ufficiale
• Dall’EXW (Ex-works) al DDP (Delivered Duty Paid): analisi puntuale di ogni singolo termine di resa;
• Approfondimenti e Commento Wall Chart Incoterms® 2010
• Esame di casi pratici
• Q&A – Questions to Ask Session.

Modulo n. 2: I Pagamenti Internazionali

Obiettivi Formativi: Il presente modulo si fissa l’obiettivo di esporre e chiarire le forme di pagamento che si possono rendere operative in una transazione commerciale con un paese estero caratterizzandone le concernenti peculiarità (settlment, risk mitigation oppure financing).
Contenuti del modulo:
• Le Payment Conditions nel contesto di un International Sale Contract
• Il pagamento nella modalità Open Account
• Contesto di Open account assistito da una demand guarantee o da una standby letter of credit
o Differenzazione tra demand guarantee e SBLC ( standby letter of credit )
o Studio di casi pratici
• Condizione di Pagamento anticipato assistito da una advance payment guarantee
o Esame di una advance payment guarantee
• Illustrazione del concetto di Incasso documentario (Documentary Collection)
o Documents against Payment : D/P
o Documents against Acceptance : D/A
o Documentary Collection: e le Financing Facilities
o Analisi e discussione di casi reali.
• Cos’è “ Il credito documentario ”
o Il credito documentario: definizioni, caratteristiche e peculiarità, struttura, dettagli sul funzionamento, soggetti, profilo operativo, norme di riferimento
o I differenti tipi di crediti documentari: dal “ by payment ”, al “ by deferred payment ”, al “ by acceptance “, infine il “ by negotiation “ e le attinenti prestazioni delle banche
o Procedura di “Conferma di un credito documentario”
• La Bank Payment Obligation: BPO ( Bank Payment Obligation), corretta definizione, soggetti coinvolti, struttura della BPO ed operatività
• L’assegno, la cambiale ( chéque, Bill of Exchange, Promissory Note)
• Incassi automatizzati : trasferimento elettronico dei fondi sul conto del venditore
• Chiarire i concetti e gli strumenti di Settlment, Risk Mitigation o Financing
• Esercitazioni
• Q&A Session (questions and answers).

Modulo n. 3 : Incasso documentario ed istruzioni d’uso

Destinatari e Profili professionali a cui è indirizzato il corso : Operatori uffici estero, export managers, operatori bancari, addetti al commercio internazionale, consulenti d’impresa.
Livello : per le tematiche trattate il livello è avanzato
Durata corso : 1 giornata;
Obiettivi didattici : Il modulo in questione intende collocarsi in prossimità dell’ambizioso obiettivo di riuscire a trasferire expertise e competenze operative specialistiche sulle c.d. “Documentary Collections”, esponendone le caratteristiche e rappresentandone gli aspetti più peculiari.
In modo distintivo, si andranno a scandagliare le problematicità e complessità collegate al mancato ritiro dei documenti a destino, nonché le dinamiche caratterizzanti lo smobilizzo del credito sottostante, nella vendita D/A ( Documents against Acceptance ). Sarà dedicato ampio spazio, inoltre, allo studio della normativa URC 522 ICC (Uniform Rules For Collection). Si esamineranno, per concludere, alcuni casi pratici per meglio acquistare dimestichezza con l’operatività dello strumento.
Contenuti del Corso :
• I documenti di trasporto impiegati nel commercio internazionale: CIM (Convenzione Internazionale per le Merci in ferrovia), AWB (Air Waybill ), CMR (Convention des Marchandises par Route), MTD, Bill of Lading
• Le principali forme di regolamento nel commercio internazionale
• L’incasso documentario: definizione, soggetti coinvolti, normative e modalità operative
• “ Collection Cycle “: Le fasi dell’incasso documentario
• D/P ( Documents against Payment ) versus D/A ( Documents against Acceptance )
• Quali sono le differenze tra : “Clean”, “Documentary” e “Direct” Collections ?
• Quando è appropriato applicare l’incasso documentario : quali i vantaggi e gli svantaggi dello strumento;
• Quali sono i Ruoli e le responsabilità in capo alle banche partecipi del processo
• When collection is dishonoured: quali azioni, disamina avvisi e procedure
• D/A ( Documents against Acceptance): come smobilizzare, dunque convertire in denaro il credito sottostante
• Come predisporre ed organizzare la Bill of Exchange (tratta)
• Governare la gestione degli interessi, delle commissioni bancarie e delle spese
• Analisi delle Documentary Collection: “ Creation of Documents ”, “ payment in local and in foreign currency ”, “ protest ” , “ partial payments ” e “ case-of-need ”
• Come esplicitare accuratamente e in modo appropriato le “collection instructions” alla banca
• Analisi di Casi pratici
• Focus: URC 522 ICC (Uniform Rules For Collection): analisi degli articoli principali
• Assessment Test
• Decision making case-study
• Q&A Session (domande e riposte).

Modulo n. 4 : I pagamenti internazionali e l’efficace gestione del rischio di credito

Destinatari a cui è rivolto il corso : Addetti uffici estero di aziende Export, Managers e consulenti d’impresa.
Livello : livello intermediate
Durata corso: da 1 a 2 giornate
Obiettivi Formativi: L’obiettivo del presente modulo è quello di identificare, esplicitandone le caratteristiche, gli strumenti per una gestione fruttuosa e consapevole del rischio di insolvenza nell’ambito del commercio e delle compravendite internazionali, siano esse nel breve come nel medio e lungo termine. Specificatamente si discuteranno gli strumenti con focus nel breve termine, enucleando in particolare gli strumenti finanziari.
CONTENUTI DIDATTICI:
L’Export Credit Risk Management ( Gestione Rischio del Credito in Export)
• Differire attraverso una dilazione di pagamento, come strumento e mezzo per creare valore per il cliente;
• Come governare la gestione del rischio di credito: con quali strumenti?
• La distinzione tra strumenti finanziari e strumenti assicurativi
• Strumenti congrui nel Breve Termine e strumenti nel Medio e Lungo Termine
• Monitorare le variabili critiche: paese, importo, tipologia di merce, cliente, forza contrattuale.
Gli strumenti finanziari operanti nel breve termine e quelli nel medio / lungo termine
• Il credito documentario: definizione di credito documentario, caratteristiche e peculiarità, struttura di una LC, funzionamento, soggetti interessati, operatività, norme di riferimento
• Le varie tipologie dei crediti documentari : by payment, by acceptance, by deferred payment, by negotiation e le collegate prestazioni delle banche
• La fase della conferma di un credito documentario
• Come contraddistinguere il ruolo, gli obblighi e doveri delle banche
• Come avvalersi correttamente di un credito documentario: come generare documenti congrui, uniformi e in linea con le UCP 600 ICC ( Uniform Customs and Practice, Norme ed Usi Uniformi relative ai crediti documentari, contenute nella Pubblicazione numero 600 della Camera di Commercio Internazionale di Parigi ) e la nuova prassi bancaria internazionale uniforme
• Le garanzie bancarie internazionali : payment guarantee e SBLC ( stand-by letter of credit )
• Cenni sul forfaiting e sulle linee open.
Gli strumenti assicurativi
• Dettagli sul contesto normativo: sia internazionale, che comunitario e nazionale
• Il consensus: definizione
• Direttiva UE 98/29 ( del Consiglio, 7 maggio 1998, inerente l’armonizzazione disposizioni in materia di assicurazione crediti all’esportazione, per operazioni garantite sia a medio che a lungo termine ) e Comunicazione UE sul Breve Termine
• Il Decreto Legislativo 143/1998 contenente disposizioni in materia di commercio con l’estero e la Delibera CIPE n. 62/2007 operazioni e rischi assicurabili da SACE S.p.a.
• Il credito fornitore : struttura, funzionamento, operatività. Quali sono i rischi assicurati
• Le polizze Basic Online e Plus One
• Caratteristiche, funzionamento operativo della voltura (cambiamento d’intestazione della proprietà di un bene) di Polizza Sace Spa
• Assicurazione dei crediti all’esportazione: principi cardine, ambiti e campi di operatività, il premio, la globalità, l’indennizzo previsto dalla polizza, l’LMA, la latitudine, le clausole di primo rischio, il recupero del credito, ed infine le franchigie previste;
• Le polizze BT 360° e BT Sviluppo Export
• La polizza Excess of Loss
• Riflessioni e Conclusioni.

Modulo 5: I Crediti Documentari

Destinatari : Operatori uffici estero, export manager, bancari, addetti commercio internazionale, consulenti d’impresa.
Livello : livello corso avanzato
Durata Corso : da 1 a 3 giornate in funzione degli obiettivi formativi.
Obiettivi : Il presente modulo tende verso l’ambizioso e sfidante obiettivo di conferire competenze operative specialistiche sui crediti documentari (anche indicati informalmente come lettere di credito), circoscrivendone con accuratezza le caratteristiche e rimarcando gli aspetti più peculiari e le complessità. Ampio spazio sarà assegnato all’analisi della norma UCP 600 ICC e alla valutazione attenta e accurata della nuova pubblicazione 745 ICC relativa alla prassi bancaria internazionale uniforme. Verranno analizzati, infine, molteplici casi pratici per comprendere a fondo l’operatività e i profili applicativi dello strumento.
Contenuti del corso:
• Export Credit Risk Management: come governare e gestire il rischio legato al credito nelle transazioni commerciali effettuate con l’estero
• Le differenze nella forma e nella sostanza tra strumenti finanziari e strumenti assicurativi
• Il credito documentario ( anche indicato come LC lettera di credito) : definizione, caratteristiche e peculiarità, struttura di un credito documentario, funzionamento, soggetti coinvolti ed operatività, normativa di riferimento
• Tipologie dei crediti documentari : by payment, by deferred payment, by negotiation, by acceptance e le correlate prestazioni delle banche
• Come eliminare il rischio banca e rischio paese (country risk): l’operazione di “ conferma di un credito documentario “, la “ silent confirmation “ ed infine “ lo star del credere “
• Come determinare il ruolo delle banche ?
• Cosa si vuol significare con “negotiation” ?
• Cosa si intende per “ Banca designata “ : e quale prestazione ?
• Cos’è una Draft?
• Quale significato si attribuisce a : “ certified ”, “ visaed ”, “ legalized ” ?
• Nel caso di “ Transhipment prohibited “ : si può assumere che sia sicuro ?
• Che cosa significa “ blank endorsed ” ?
• Che ne consegue se si perdono i documenti?
• Esposizione ed approfondimenti in merito alla gestione operativa di un credito documentario / lettera di credito: come generare e presentare documenti conformi allineati con la normativa UCP 600 ICC e con la nuova Pubb.ne 745 ICC riguardante la prassi bancaria internazionale uniforme.
• Analisi e discussione di numerosi casi concreti reali.
• Q & A Session (domande e risposte).

Modulo n. 6 : La nuova codifica inerente la prassi bancaria internazionale uniforme e le implicazioni nella gestione operativa della lettera di credito: le novità contenute nella Pubb.ne no. 745 ICC

Destinatari e profilo professionale : Operatori uffici estero, export manager, profili bancari, addetti al commercio internazionale, consulenti d’impresa.
Livello Corso: avanzato
Durata Corso: da 1 a 3 giornate
Obiettivi didattici : Il modulo in questione intende posizionarsi come un percorso formativo di natura iper – specialistica sul tema dei crediti documentari e sulla loro appropriata gestione operativa. Specificatamente, si prenderanno in esame le basilari novità introdotte nella prassi bancaria internazionale uniforme stimandone l’influenza e le ripercussioni nella produzione dei documenti a corredo di un credito documentario.
CONTENUTI DEL MODULO:
• Il credito documentario : definizione e spiegazione dello strumento, attraverso le caratteristiche distintive, la struttura ed il suo funzionamento, soggetti coinvolti, tipologie di credito documentario, operatività e normativa a cui fa riferimento.
• Illustrare e definire cosa si intende per “ Prassi bancaria internazionale uniforme ” : di cosa si sta parlando in modo preciso ?
• Le novità racchiuse nella pubblicazione ISBP 745 ICC :
Considerazioni ed osservazioni Preliminari, Principi Generali della pubblicazione:
• Scopo della Pubblicazione ISBP 745 ICC
• Spiegazione dei “ Certificati “ e “ Dichiarazioni “
• Illustrazione delle “Copie dei documenti di trasporto”
• Chiarimento sui Documenti ai quali non si devono applicare gli artt. 19-25 UCP 600 ICC
• Precisazione sulle definizioni di : “ shipping documents ”, “ third party documents acceptable ” , “ stale documents acceptable ”, “ exporting country ”, “ third party documents not acceptable ”, “ shipping company ” e “ documents acceptable as presented ”
• Perché è importante la lingua di produzione dei documenti
• La modalità per “ firmare un documento “
• Distinguere “ Originali e Copie “
• Cosa sono gli “ Shipping Marks ”
• Esaminare “ Le condizioni non documentarie “
Come preparare i documenti nel pieno rispetto delle nuove indicazioni fornite dalla ISBP 745 ICC:
• Come allestire la “draft”
• Come predisporre la fattura
• Multimodal Transport Document versus Bill of Lading
• Cosa si intende per “ On board notations “
• Bill of Lading versus Non-negotiable Bill of Lading
• Come disporre l’AWB ed il CMR
• Come approntare il certificato assicurativo
• Come procedere alla preparazione del certificato di origine
• Come organizzare il Packing List ed il Weight List
• Come predisporre i Certificati del beneficiario
• Come finalizzare ed allestire i Certificati di analisi, di qualità e quantità, i certificati di ispezione, sanitario e fitosanitario, ecc.
Analisi e studio di casi pratici reali con documenti a corredo
Domande e risposte (Q & A Session).

Modulo n. 7 : Workshop / Laboratorio : Come gestire operativamente la lettera di credito dopo la nuova codifica della prassi bancaria internazionale uniforme

Destinatari e Profilo professionale partecipanti: Operatori ufficio estero, export manager, profili bancari, operatori ed addetti al commercio internazionale, consulenti d’impresa.
Livello : avanzato, percorso iper-specialistico
Durata percorso : 2 giornate
Obiettivi Workshop : Il workshop si prefigge di essere un percorso di formazione e training iper-specialistico sul governo e gestione operativa di un credito documentario (talvolta indicato anche come “ Lettera di Credito “, alla luce dei risvolti normativi dopo la nuova pubblicazione inerente la prassi bancaria internazionale per opera della Camera di Commercio Internazionale (CCI) di Parigi. Nel presente modulo è inclusa la gestione operativa di due (2) lettere di credito, attraverso un itinerario formativo che parte dall’accordo contrattuale fino all’incasso. I partecipanti presenti verranno coinvolti, in prima persona, nell’analizzare il credito documentario e nel produrre i documenti, impostando l’analisi a partire dalla fattura e dal packing list. Per ottimizzare l’operatività occorre la disponibilità di una postazione di lavoro, in ragione di una per ogni 3 – 4 partecipanti.
Contenuti Workshop :
1a Parte – Teoria :
• Export Credit Risk Management: come guidare e gestire con efficacia il rischio di credito nell’ambito delle transazioni commerciali con l’estero
• Le differenze esistenti tra gli strumenti di tipo assicurativo e gli strumenti finanziari
• Il credito documentario / lettera di credito : definizione, caratteristiche ed aspetti peculiari, struttura ed architettura di un credito documentario, funzionamento, soggetti coinvolti, profili operativi e norma di riferimento
• Le differenti famiglie di crediti documentari: a partire da “ by payment” , “ by deferred payment “, ed ancora “ by negotiation “, ed infine “ by acceptance “, e le conseguenti prestazioni delle banche
• Come cancellare il rischio banca e il country risk (rischio paese) : cosa si intende per “ conferma di un credito documentario “, significato di “ silent confirmation “ e dello “ star del credere “
• Verifica del ruolo della banca: come determinarlo ?
• Cosa si vuole intendere per “ negotiation ” nell’ambito di un credito documentario ?
• Cosa si intende per Banca designata : e quale prestazione ?
• Analisi e discussione su casi pratici.
2a Parte –Esercitazioni e Workshop
I partecipanti presenti, preventivamente suddivisi in gruppi, saranno coinvolti nella preparazione dei documenti a corredo di due (2) crediti documentari, caratterizzati da un livello crescente di difficoltà. Al termine del Workshop seguirà una sessione di dibattito e disamina con analisi e confronto sugli esiti.

Modulo n. 8 : I Crediti Documentari e come predisporre i documenti di trasporto

Destinatari del Corso : Operatore ed addetto ufficio estero, profili bancari, vettori e spedizionieri, consulenti d’impresa.
Livello Corso : avanzato, percorso altamente specialistico
Durata: 1 giornata
Obiettivi Corso : In sede di esame e preparazione dei documenti a corredo di un credito documentario (talvolta indicato come “ lettera di credito “), il maggior numero di discrepanze ed incongruenze, riguarda i documenti di trasporto. Di conseguenza, il modulo in questione vuole essere un percorso formativo specialistico di elevata expertise, imperniato sulla corretta preparazione dei documenti di trasporto a corredo di un credito documentario, con l’obiettivo di rimarcare ed assimilare le relative problematicità , le discordanze al fine di produrre dei documenti conformi privi di elementi che pregiudichino il successo dell’operazione.
CONTENUTI :
• Il credito documentario : un excursus tra gli elementi fondanti di un credito documentario, o talvolta indicato come lettera di credito, dalla definizione, alle caratteristiche e alla struttura, per passare al funzionamento, ai soggetti interessati, le varie tipologie di credito, l’operatività e le normative di riferimento;
• La ineccepibile preparazione dei documenti di trasporto nel pieno rispetto delle UCP 600 ICC e delle addizionali indicazioni della ISBP 745 ICC :
o Il documento “ Multimodal Transport Document “
o Peculiarità della “ Bill of Lading “
o Documento “ Sea-Way Bill “
o La “ Charter Party Bill of Lading “
o Air Transport Document
o I documenti “ Road, Rail “ oppure “ Inland Waterway Transport Documents “
o Infine i “ Courier Receipt” , “ Post Receipt” oppure “ Certificate of Posting “
• Per ogni singolo documento di trasporto, verranno analizzati i seguenti aspetti : emissione documento, identificazione vettore, firma, data spedizione, descrizione della merce, correzioni, shipper e girata, la notify party, la consignee, i trasbordi eventuali, il corretto trattamento delle copie di tutti i documenti di trasporto.
• Analisi degli artt. 26 e 27 della UCP 600 ICC : nello specifico “ On Deck ”, “ Shipper’s Load and Count ”, “ Clean Transport Document ”,“ Said by Shipper to Contain ” and “ Charges Additional to Freight ” .
• Focus su: On board notations e relative specifiche eccezioni: analisi completa delle possibili opzioni.
• Esercitazioni ed analisi di casi reali
• Q & A (Domande e Risposte).

Modulo n. 9: Avviso di rifiuto nell’ambito dei crediti documentari e garanzie bancarie internazionali

Destinatari : Operatori uffici estero, addetti bancari e consulenti d’impresa.
Livello corso : avanzato, percorso ad alta expertise
Durata: 1 giornata;
Obiettivi Didattici: Il presente modulo si pone il concreto obiettivo di comprendere le modalità per strutturare in modo corretto un avviso di rifiuto nell’ambito di una “ non-complying presentation “, sia nel contesto di crediti documentari, sia nel merito di garanzie bancarie internazionali. In modo più specifico, si andranno ad analizzare i comportamenti più consoni da tenere per banche ed anche beneficiari successivamente all’esame dei documenti. Durante il percorso ed intervento formativo saranno presi in esame diversi casi reali con riferimento ad operazioni commerciali concrete e realmente avvenute. Per meglio discernere e far proprie le problematiche e le complessità di un avviso di rifiuto, nell’ambito dei crediti documentari e garanzie bancarie internazionali, è altresì contemplata una esercitazione.
Contenuti del presente modulo :
• Il credito documentario ( o lettera di credito ) : partendo dalla definizione particolareggiata, si prenderanno in esame le caratteristiche, la struttura, il funzionamento ed i profili operativi, i soggetti coinvolti, le tipologie di credito documentario, l’operatività ed infine il quadro normativo di riferimento.
• Il ruolo della banca o banche nell’ambito di un credito documentario
• La “ Complying presentation “ versus “ non-complying presentation “ : gli effetti e i comportamenti
• La “ Complying presentation “ e i successivi atti o comportamenti della banca
• “ Non-complying presentation “ e conseguenti comportamenti delle banche: analisi minuziosa ed esaustiva dell’art. 16 UCP 600 ICC
• Come pianificare ed articolare correttamente un avviso di rifiuto
• Nel caso dell’emissione o messa in circolazione di un avviso di rifiuto non corretto : precisazioni sulla portata dell’art. 16f UCP 600 ICC nei confronti di banche e anche beneficiari
• Avviso di rifiuto: MT799, MT734 oppure manuale ?
• MT734 codes: analisi dei codici “ HOLD “, “ NOTIFY “, “ RETURN “, “ PREVINST ”
• Avviso di rifiuto nelle norme URDG 758 ICC: focus e analisi dell’ art. 24
• FOCUS SPECIALISTICI : Studio completo dei seguenti casi reali :
o LC (lettera di credito) Iraq mediante Banca confermante italiana
o LC (lettera di credito) Giordania attraverso Banca confermante italiana
o Fortis Bank e Stemcor UK Limited versus Indian Overseas Bank
o LG Serbia mediante banca serba garante.
• Analisi e studio di svariati casi concreti ed esercitazioni
• Q & A Session (question to ask).

Modulo n. 10 : La Lettera di credito LC Import : Come affidare l’incarico alla banca per l’emissione di un credito documentario

Destinatari del Percorso : Operatori uffici estero, export manager, profili bancari, addetti al commercio internazionale ed infine consulenti d’impresa.
Livello : avanzato, ad elevata expertise
Durata corso: 1 giornata
Obiettivi didattici: L’obiettivo del presente modulo è quello di ottimizzare il processo mediante il quale si incarica la propria banca di emettere delle LC ( lettere di credito ), permettendo all’importatore nazionale di circoscrivere e contenere idealmente sino a neutralizzare i rischi collegati ai processi di acquisto da paesi esteri. Nella sostanza, si andranno a sottoporre ad accurata valutazione le dinamiche attinenti le problematiche correlate alla designazione e richiesta dei documenti di trasporto nonché di assicurazione.
Contenuti del Modulo :
• Il credito documentario : definizioni, caratteristiche peculiari, struttura del credito, funzionamento, soggetti e responsabilità, operatività nel concreto, normative di riferimento
• Classificazione delle differenti tipologie di credito documentario: “ by payment “, “ by deferred payment “,“ by negotiation “ , “ by acceptance “ e le corrispondenti prestazioni erogate dalla banca
• Come cautelarsi e salvaguardare la propria posizione dal potenziale rischio di ricevere della merce “ non conforme “
• Considerare i “ limiti all’autonomia di un credito documentario “
• Utilizzare il credito presso la banca estera: quali effetti provoca sull’applicant ?
• Se si esclude l’applicazione dell’Art. 12 b UCP 600 ICC ?
• Come governare efficacemente il rischio per il viaggio dei documenti
• Prestare attenzione alla “ lingua dei documenti “ : esamineremo il perché
• Il documento di trasporto : innanzitutto chi lo deve emettere? E secondariamente chi lo deve firmare e come ?
• Il seguente esito : “ Transport document issued by a freight forwarder is not acceptable ”: quali effetti e relative conseguenze determina sul credito ?
• In merito agli Incoterms®, perché evitare l’uso del termine CIF ( Cost, Insurance & Freight )
• Come articolare e predisporre la richiesta del certificato di assicurazione
• Case histories : analisi casi pratici
• Esercitazioni : nel corso dell’esercitazione il partecipante provvederà ad incaricare la banca affinché provveda alla emissione di un credito documentario
• Domande e Risposte (Q & A session).

Modulo n. 11 : Le garanzie bancarie internazionali

Destinatari del corso: Operatori uffici estero, export manager, profili bancari, addetti commercio internazionale, consulenti d’impresa.
Livello corso: avanzato
Durata : 1 giornata
Obiettivi didattici : Il presente modulo si pone l’obiettivo di identificare e trasferire le caratteristiche fondanti delle “ guarantee ” in uso nell’ambito del commercio internazionale, allo scopo di sviscerare ed assimilare le peculiarità nonché le problematiche che caratterizzano le garanzie bancarie internazionali. Nel corso dell’intervento il relatore analizzerà sia le garanzie bancarie emesse a nome del venditore, sia le garanzie bancarie emesse per conto di chi compra, dunque a nome del compratore. Il modulo contempla, in aggiunta, lo studio di numerosi casi concreti di garanzie bancarie ed una sezione dedicata ad una esercitazione sul tema della escussione di una payment guarantee.
Contenuti del Corso:
• Le garanzie bancarie internazionali : descrizione delle caratteristiche e peculiarità, funzionamento e l’operatività, soggetti, le normative di riferimento e le funzioni
• Dalla fidejussione fino alla garanzia bancaria autonoma
• Distinzione tra “ Garanzia Bancaria diretta “ e “ Contro-Garanzia “ : quali sono le differenze ?
• Descrizione delle diverse tipologie di “ guarantee ” :
Payment Guarantee e SBLC ( Stand By Letter of Credit )
Advance Payment Guarantee
Tender Guarantee ( Bid Bond )
Retention Money Guarantee ( tipo di fideiussione bancaria )
Performance Guarantee
Ed infine le Warranty Guarantee
• Le norme URDG 758 ICC : analisi critica dei principali articoli, disuguaglianze rispetto alle ISP 98 ICC
• Norme URDG 758 ICC / ISP98 / UCP 600 : analisi delle differenze
• Come articolare in modo corretto il testo di una “ guarantee ”
• Case history : analisi di numerosi casi concreti di Stand by Letter of Credit ( SBLC ) e di garanzie bancarie internazionali.
• Esercitazioni : nel corso della esercitazione il partecipante potrà misurarsi sul tema di come escutere una payment guarantee – “ Il caso Cipro “.

Modulo n. 12 : BPO – Bank Payment Obligation : il nuovo strumento di regolamento per tutte le imprese che operano con l’estero

Destinatari Corso : Operatori ufficio estero, export manager, profili bancari e addetti al commercio internazionale.
Livello corso : avanzato, percorso specialistico
Durata corso : 1 giornata
Obiettivi didattici : Descrivere e chiarire il funzionamento operativo ed il posizionamento della BPO ( Bank Payment Obligation ), mediante l’esame dei fondamentali articoli della norma URBPO ICC.
Contenuti del Corso :
• Gli attuali scenari e le future prospettive del commercio internazionale
• Posizionamento della BPO ( Bank Payment Obligation )
• I benefici / vantaggi per banca, compratore e venditore
• Bank Payment Obligation ( BPO ) : definizione e quadro di insieme, soggetti coinvolti, funzionamento, struttura, operatività e peculiarità
• Definizioni : cosa si intende per “ Baseline”, e per “ Established Baseline “ , “ Obligor Bank “ , “ Recipient Bank “, “ Submitting Bank “ , “ Payment Obligation Segment “ , “ Zero Mismatches “ , “ Transaction Matching Application “
• BPO versus LC / LG : quali sono le differenze ?
• BPO ( Bank Payment Obligation ) e le differenti possibili modalità di finanziamento
• La Silent BPO ( Bank Payment Obligation )
• Cosa sono i messaggi “ ISO 20022 TSMT “ e i messaggi “ Transaction Matching Application “
• Cosa si intende per “ BPO Flow “
• BPO ( Bank Payment Obligation ) : Establishing a Baseline
• Il processo di modifica di una BPO
• Fulfilling a BPO ( Bank Payment Obligation )
• Cosa si intende per “ Single Shipments “ e “ Partial Shipments “
• Nel caso di “ Data Match / Data Mismatch on Data Set Submission “ : quali effetti ci si può attendere ?
• “ TMA pre-match facility “ , “ TMA data & message matching rules “ , “ TMA transaction states “ , “ TMA special requests “
• Cosa si intende per “ Corporate to bank messaging “
• Operatività attuale e diffusione della BPO ( Bank Payment Obligation ).
Focus : Approfondimento dei principali articoli delle norme Uniform Rules for Bank Payment Obligation (URBPO), e della Pubbl.ne no. 750 ICC in vigore dal 1 Luglio 2013 :
o Art. 3 : Bank undertaking is irrevocable and independent
o Art. 6 : Bank Payment Obligations versus Contracts
o Art. 7 : Data versus Documents, Goods, Services or Performance
o Art. 10 : Undertaking of an Obligor Bank
o Art. 12 : Disclaimer on Effectiveness of Data
o Art. 13 : Force Majeure
o Art. 14 : Unavailability of a Transaction Matching Application
o Art. 15 : Applicable Law
o Art. 16 : Assignment of Proceeds
• Assessment test e Valutazione
• Q & A session ( Domande e Risposte )
• Conclusioni e Riflessioni

Modulo n. 13 : Export Finance : quali strumenti finanziari – assicurativi per il mercato globale

Destinatari Corso : Operatori uffici estero, export manager, addetti commercio internazionale, consulenti di direzione e d’impresa.
Livello corso : intermediate
Durata : 1/2 giornate
Obiettivi didattici : Il seminario si fissa l’obiettivo di considerare e analizzare nel dettaglio gli strumenti sia finanziari che assicurativi disponibili per gli operatori per poter finanziare e smobilizzare ( convertire in denaro liquido ) i propri crediti all’esportazione. Si prenderanno in esame ponderandone con attenzione le operatività sia del forfaiting, che degli strumenti di tipo assicurativo proposti e disponibili tramite Sace Spa mediante il relativo intervento e assistenza della Simest Spa.
Contenuti Corso :
• Come è possibile finanziare le vendite internazionali : con quali strumenti e con che modalità ?
• Il Forfaiting : cos’è, l’operatività dello strumento, quali i costi e i vantaggi
• Il contesto normativo in cui si opera : sia internazionale, che comunitario e nazionale
• Cos’è “ Il consensus “
• Analisi della “ Direttiva UE 98/29 del Consiglio del 7 maggio 1998 “ e Comunicazione UE sul Breve Termine
• Il Decreto Legislativo 143 del 31 marzo 1998 e la Delibera CIPE n. 62 del 20 luglio 2007
• Cos’è il “ credito acquirente “ : la struttura e il funzionamento
• Le linee open: descrizione e operatività
• Cosa si intende per “ polizza conferma di credito documentario “ e “ CreDoc on line ”
• Il credito fornitore: descrizione, architettura e funzionamento operativo. I rischi assicurati
• Cosa si intende per “ polizze Plus One “ e “ Basic Online “
• Cos’è la “ voltura di Polizza Sace Spa “ : caratteristiche, peculiarità e funzionamento operativo
• Le garanzie finanziarie di Sace Spa : descrizione e profili operativi
• Esercitazioni e caso pratico : analisi di una vendita di un impianto in Etiopia
• Conclusioni e Discussione.

Modulo n. 14: Assicurazione del credito all’esportazione

Destinatari corso : Operatori uffici estero, export manager, addetti commercio internazionale, consulenti d’impresa.
Livello corso : intermediate
Durata : 1 giornata
Obiettivi didattici : Obiettivo del presente seminario è quello di considerare e scandagliare le soluzioni assicurative a disposizione degli operatori per gestire con efficacia il rischio di credito nell’ambito delle transazioni commerciali internazionali, nel breve e medio-lungo termine. Specificatamente, si esplorerà il quadro normativo di riferimento per una visione di insieme e si vaglieranno le operatività nel concreto dei prodotti Sace Spa e Sace Bt, portando in risalto il funzionamento delle polizze relative.
Contenuti corso:
• Come gestire efficacemente il rischio di credito : le fondanti differenze tra strumenti finanziari e strumenti assicurativi
• I più significativi vantaggi della soluzione assicurativa
• Esame del contesto normativo : nei contesti internazionale, comunitario e nazionale
• Cosa si intende per “ consensus “
• Direttiva UE 98/29 del Consiglio del 7 maggio 1998 e Comunicazione UE sul Breve Termine
• Il Decreto Legislativo 143/1998 del 31 marzo 1998 e la Delibera CIPE n. 62/2007 del 20 luglio ;
• Il credito fornitore : struttura operativa, funzionamento, e i rischi assicurati
• Descrizione e funzionamento delle polizze Plus One e Basic Online
• In cosa consiste la voltura di Polizza Sace Spa: peculiarità, caratteristiche, architettura e funzionamento operativo
• Assicurazione dei crediti all’esportazione : principi cardine, gli ambiti di applicazione e l’operatività degli strumenti, la globalità, il premio della polizza, l’indennizzo previsto, l’LMA, cosa si intende per “ la latitudine “, il recupero del credito, esame delle clausole di primo rischio, verifica delle franchigie.
• La polizza BT Sviluppo Export e la polizza BT 360°
• La polizza Excess of Loss.

credito consulenza trade export finance

SEZIONE C: DETTAGLI SUI PERCORSI CONSULENZIALI E CONSULENZA AVANZATA SU TRADE EXPORT FINANCE E GESTIONE DEL RISCHIO DI CREDITO NEL COMMERCIO INTERNAZIONALE

La consulenza, riguarda gli ambiti operativi :

INCOTERMS® 2010 : scegliere il termine di resa più allineato alle esigenze, quanto impatta sulle forme di pagamento, sui crediti documentari, quali obblighi e quali responsabilità delle parti, ecc.
INCASSI DOCUMENTARI : definizione strumento per gli aspetti contrattuali : (D/P) Documents against Payment versus (D/A) Documents against Acceptance; esame degli obblighi e il ruolo delle banche nel pieno rispetto della norma URC Pubbl. 522 ICC; quali azioni, esame degli avvisi e procedure nel caso in cui il pagamento non venisse effettuato; (D/A) Documents against Acceptance: come smobilizzare (monetizzare) il credito sottostante; come impostare la Bill of Exchange (tratta). Come gestire gli interessi, le spese nonché le commissioni bancarie; come gestire i seguenti aspetti peculiari : “ Creation of Documents ”, “ partial payments ”, “ payment in local and in foreign currency ”, “ case-of-need ” e “ protest ” e come specificare in modo corretto le “collection instructions” alla banca.
CREDITI DOCUMENTARI : definizione LC (lettera di credito) in termini contrattuale, analisi del testo della LC, eventuale proposta di modifica, ricerca della banca confermante, valutazione degli obblighi e delle responsabilità della banca, determinare la conformità dei documenti relativamente alla normativa UCP 600 ICC e alla norma inerente la Prassi Bancaria Internazionale Uniforme, esame avviso di rifiuto della banca, gestire contenzioso eventuale con la banca in tema di discordanze, varie comunicazioni, ecc.
GARANZIE BANCARIE INTERNAZIONALI E SBLC ( STANDBY LETTER OF CREDIT ) : definizione LG / Standby Letter of credit nell’ambito del contratto, verifica testo LG / Standby Letter of Credit, avanzare eventuali modifiche / integrazioni / o clausole, scouting banca confermante (oppure banca garante), quali obblighi e responsabilità della banca, accertamento della conformità dei documenti nel pieno rispetto alle normative UCP 600 / ISP98 / URDG 758 ICC, corretta gestione della escussione, governo di un contenzioso eventuale con la banca relativamente a discordanze, varie comunicazioni, ecc.
BPO – BANK PAYMENT OBLIGATION : assistenza completa nel gestire lo strumento: definizione contratto con il cliente, ricerca del Obligor Bank / Recipient Bank, scouting banca per l’emissione della “ silent confirmation ” (anche chiamata “ silent obligation ”), verifica della contrattualistica, individuazione di una Baseline, eventuali modifiche della BPO, assistenza nel caso di Data Mismatch, supporto secondo normativa URBPO ICC Pubblicazione Numero 750.
ASSICURAZIONE DEL CREDITO : isolare la soluzione assicurativa più consona e conveniente per le esigenze delle parti coinvolte, analisi della relativa contrattualistica, ecc.
EXPORT FINANCING : individuare e gestire lo strumento più consono per finanziare esportazioni di beni di investimento: dal forfaiting, alle linee open, per passare alle polizze Sace Spa e conseguente Voltura.
FORFAITING : scouting forfaiter per usufruire dello sconto pro soluto di LC / promissory notes, alle più convenienti condizioni di mercato, studio della contrattualistica, governo della completa operazione.
PRODOTTI ASSICURATIVI SACE SPA : individuare il prodotto assicurativo più adeguato rispetto ai bisogni delle parti.

RAGGIUNGERE L’OBIETTIVO ” ZERO DISCREPANCY “:
Assistere il cliente nella gestione operativa delle LC Lettere di Credito, attraverso un servizio innovativo di assistenza e consulenza tecnica. Il servizio include:
• coinvolgimento eventuale nell’accordo commerciale tra le parti per caratterizzare, a monte, le connotazioni e gli attributi della LC (lettera di credito)
• analisi LC ed eventuali modifiche
• ricerca eventuale banca confermante
• produrre documenti pertinenza beneficiario dietro la presentazione di fattura, inoltre packing list ed altre utili informazioni per la produzione dei documenti
• gestire relazioni con enti terzi (spedizioniere, la società di ispezione, ecc.) per produrre i documenti di pertinenza
• preparare le bozze di documenti da generare a cura di enti terzi come per esempio CCIAA (Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura)
• esame dei documenti che sono stati prodotti da enti terzi (per es. Eur1, ATR, Certificati di Ispezione, Certificati di Assicurazione, ecc.) dove non risulta possibile arrivare a produrre bozze di cui sopra
• eventuali presentazioni dei documenti presso la banca a nome del beneficiario
• eventualmente gestire il contenzioso con la banca relativamente a discrepanze, a normative, ecc.
QUALI I VANTAGGI:
- arrivare ad azzerare le c.d. discrepancy fee
- minimizzare le commissioni bancarie
- garantire pagamenti certi e “on time”
- ridurre la DSO (Days Sales Outstanding)
- ottimizzare la tesoreria aziendale
- ottimizzare la relazione commerciale con il cliente
- gestire in modo ottimale le risorse umane in azienda, destinandole ad altre funzioni.
FUNZIONAMENTO ED OPERATIVITÀ :
- dopo aver definito il credito, viene validato dal consulente
- il beneficiario provvede a spedire la merce
- il beneficiario può inviare al consulente la fattura, packing list ed informazioni ulteriori eventuali per la produzione i documenti
- il consulente può così preparare :
• file pdf (che include eventuale “draft”, extra-copy documenti, comunicazioni fax da inviare a soggetti terzi, ecc.) con inclusi tutti i documenti attinenti il beneficiario, copie previste dal credito
• eventuale, modello Certificato di Origine (stampare su formulario CCIAA)
• bozze documenti a cura di terzi (documento di trasporto, dichiarazioni varie, ecc.)
• mandato mediante il quale portare i documenti in banca.
- Il beneficiario riceverà una comunicazione con annesse istruzioni per utilizzare in modo corretto il credito a mezzo email / Pec con mandato – il tutto da riportare su propria carta intestata – file pdf documenti di pertinenza, il tutto da stampare e successivamente firmare. Il beneficiario riceverà i documenti nel formato originale dagli enti terzi e consegnerà i documenti in banca.

credito competenze trade export finance

SEZIONE D: COMPETENZE ED INFORMAZIONI SUPPLEMENTARI

MISSION
Creare valore per importatori, esportatori mediante fornitura servizi specialistici ad alto valore aggiunto nell’ambito del commercio internazionale, allo scopo di migliorare le performance sui mercati internazionali.

COMPETENZE DISTINTIVE RELATORE
- Oltre 15 anni di relazioni con enti, banche, ed associazioni industriali, sistema camerale nazionale, aziende.
- Certificazioni ICC Certificates of Achievement on: Incoterms® 2010, Mentor 600, URC 522 ICC and Collections, URDG Master, ISBP On line, URBPO ICC, Introduction to Trade Finance, Going Global, DC Master, ISP Master.
- Progettualità formative e consulenziali con Camere di Commercio e ICE-Agenzia.
- Servizi formativi consulenza ed assistenza ad elevata specializzazione nel Trade, Export Finance.
- Governo dinamiche relative alla corretta gestione del rischio di credito nell’ambito delle transazioni commerciali internazionali.
- Credit risk management, valutazione, controllo, risoluzione rischio di credito mediante operazioni assicurative nonché finanziarie, nel breve termine mediante il Trade Finance e nel medio-lungo termine attraverso l’attività di Export Finance.
- Competenze specialistiche su vari strumenti finanziari nel breve termine: Crediti Documentari, SBLC (Standby Letter of Credit), Garanzie Bancarie internazionali e anche Bank Payment Obligation.
- Competenze specialistiche in svariati segmenti tematici legati alla Consulenza e Formazione Commercio Estero e Internazionalizzazione delle Imprese:
• Internazionalizzazione delle Imprese
• Incoterms® 2010
• Export Management
• Crediti Documentari e SBLC (Stand By Letter of Credit)
• Incassi Documentari
• Garanzie Bancarie Internazionali
• BPO – Bank Payment Obligation
• Assicurazione del credito
• Export Financing
• Prodotti Assicurativi Sacebt e Sace Spa
• Forfaiting

CERTIFICAZIONI
ICC Certificates of Achievement :
• Incoterms ® 2010
• Introduction to Trade Finance (EBRD European Bank for Reconstruction and Development Certificate)
• URC 522 and Collections (ICC Uniform Rules for Collections)
• URDG Master (URDG 758 ICC)
• URBPO (Uniform Rules for Bank Payment Obligations)
• ISBP On line (ISBP 745 ICC), La nuova Prassi Bancaria Internazionale Uniforme
• Mentor 600 (UCP 600 & Documentary Credits)
• DC Master (Advanced Online Training & Instruction in Documentary Credits)
• Going Global – ICC training on trading internationally (EN)
• ISP Master (Advanced Online Training & Instruction on ISP98 ICC)
• “TFP Professional Award for top class winning answer under EBRD TFP Trade Clinic” rivista Trade Exchange – The Ebrd’s Trade Facilitation Programme, Technical Trade Finance Forum, by ICC Georgia 2015.

LA FORMAZIONE SPECIALISTICA
Partner formativo e attività formative, su tematiche collegate alla internazionalizzazione d’impresa, progettazione coordinando strutturati e customizzati percorsi formativi secondo esigenze committente. Destinatari: operatori commerciali e addetti ufficio export, profili bancari, export manager, consulenti d’impresa o giovani studenti.

METODOLOGIA DIDATTICA
Lezioni frontali, proiezione diapositive, utilizzo lavagna fogli mobili, interazioni costanti con i partecipanti. Attività didattica assistita da metodologie finalizzate a consentire al partecipante di sentirsi protagonista del processo didattico di apprendimento. Casi aziendali concreti, reali, role playing, utilizzo di business game, metodi didattici ed analisi casi concreti, ricostruzione problemi aziendali, elaborando schemi di riferimento che spingano all’azione e specifiche situazioni offerte dalla didattica per sperimentare le competenze acquisite.

I MATERIALI DIDATTICI
Esercitazioni e casi pratici, materiale descrittivo, slides e articoli, in formato elettronico.

credito trade export finance specialist

SEZIONE E: Profilo consulente, relatore Dr. Domenico Del Sorbo

Il Dr. Domenico Del Sorbo, si laurea in Economia del Commercio Internazionale e Mercati Valutari, diploma MBA in International Business – MIB – School of Management – Trieste MBA Accreditato AMBA e ASFOR. Profondo conoscitore dei processi di internazionalizzazione delle Imprese e del governo del rischio di credito nell’ambito delle transazioni commerciali a carattere internazionale. Particolarmente esperto di strumenti di Trade ed Export Finance. Ha conseguito le seguenti certificazioni: ICC Certificates of Achievement on Mentor 600 (UCP 600 and Documentary Credits), URDG Master (Online Training & Instruction in URDG 758 ICC), Incoterms ® 2010, URC 522 and Collections, URBPO (Uniform Rules for Bank Payment Obligations), ISBP On line (ISBP 745 ICC), DC Master (Advanced Online Training and Instruction in Documentary Credits), Introduction to Trade Finance (Online Training in Trade Finance ), Going Global – ICC training on trading internationally EN (EBRD Certificate), ISP Master (Online Training Programme in Standby Credits and ISP98). Consulente e trainer presso Camere di Commercio in Italia, enti, associazioni industriali, Ice-Agenzia. Ha attive collaborazioni con: Business School de Il Sole 24 Ore, Fondazione Aldini Valeriani. Scrive per newsletter del sistema camerale italiano e per Mercato Globale. È impegnato in attività di assistenza e consulenza specialistica nel frangente dei crediti documentari, garanzie bancarie per diverse PMI (piccole e medie imprese). È consulente per conto di Sistema Camerale Servizi S.r.l. (già Mondimpresa), Unioncamere Lombardia, Unioncamere Puglia, Unioncamere Campania, CCIAA di Chieti, CCIAA di Ferrara, CCIAA di Pescara, CCIAA di Forlì-Cesena.

PROGETTI EDITORIALI
Servizi per preparare articoli sui temi “ tecniche di commercio estero ” e coordinamento scientifico nell’ambito di pubblicazioni inerenti le tecniche di commercio internazionale.

SEZIONE F: Pubblicazioni e Tools ( disponibili agli utenti che ne faranno richiesta previa iscrizione al sito dedicato )

ELENCO PUBBLICAZIONI:
• Global Trade Finance Program IFC
• Crediti Documentari : preparazione della Charter Party Bill of Lading
• La banca designata nell’ambito di un credito non confermato
• La banca designata nel frangente di un credito confermato
• LC Lettere di credito: dopo il cambio della normativa
• La banca emittente : in una LC credito documentario
• Il finanziamento della attività di esportazione attraverso le operazioni di credito documentario
• BPO – Bank Payment Obligation : il nuovo strumento per regolare gli scambi degli operatori del commercio internazionale
• BPO – Bank Payment Obligation : funzionamento ed operatività
• BPO – Bank Payment Obligation: la normativa di riferimento
• LC – Crediti Documentari: “ on the basis of the documents alone “
• LC – Crediti Documentari: come allestire i ‘beneficiary’s certificate’
• LC – Crediti Documentari: come disporre la draft
• LC – Crediti Documentari: come predisporre il weight list
• LC – Crediti Documentari: come organizzare il packing list
• LC – Crediti Documentari: il ruolo banca avvisante
• LC – Crediti Documentari: come predisporre la Bill of Lading
• LC – Crediti Documentari: come disporre il documento di trasporto multimodale
• LC – Crediti Documentari: come allestire il Certificato di Origine
• LC – Crediti Documentari: come predisporre il documento di trasporto aereo
• LC – Crediti Documentari: come allestire la Sea WayBill
• LC – Crediti Documentari: come disporre il documento di trasporto su strada
• LC – Crediti Documentari: come preparare correttamente la fattura

GUIDE DISPONIBILI :
• Guida: Export Credit Risk Management

TOOLS DISPONIBILI SU RICHIESTA: Si prega di inviare richiesta attraverso il sito nella sezione contatti.
• FIATA – FWB NN MULTIMODAL WAYBILL
• FIATA – Shippers Intermodal Weight Certification “ SIC “
• NEGOTIABLE FIATA MULTIMODAL TRANSPORT BL
• SWIFT Transportation Fields
• Scheda Clauses in Bills of Lading Allowing for Release of Goods without Requiring Presentation of the Original
• Signing a Transport Document, under UCP 600 ICC
• Lost in transit documents, under UCP 600 ICC
• Formulario relativo al Certificato di Origine
• Formulario CMR
• On board notation summary
• Swift Trade Messaging Trends 2015
• CMI Uniforms Rules for Sea Waybills
• Opinion Handling Procedures & TORs
• Features Strumenti Finanziari
• Straight versus To Order Transport Document
• Movements
• Rotterdam Rules & Hamburg Rules
• Incoterms® 2010 e LC Crediti Documentari
• LC – Crediti Documentari: il ruolo della Banca
• LC – Crediti Documentari: On Board Notation
• Settlement, Risk Mitigation oppure Financing?
• Scheda Finanziaria di Iran 2016
• Scheda Finanziaria di Arabia Saudita 2016
• ICC Notes, on the principle of strict compliance
• Recommendation 12 Measures to Facilitate Maritime Transport Documents Procedures
• Uniform Commercial Code
• UCP 700 ICC Wish List
• Mappa dell’Assicurazione del credito
• Slides Le garanzie bancarie nel commercio internazionale
• United Nations Convention on independent guarantees and SBLC (Standby letters of credits)
• Slides – ISBP 745 ICC
• Slides – Incoterms® 2010
• Slides – Incasso Documentario
• Slides – LC – I crediti documentari
• Slides – Export Finance
• Slides BPO (Bank Payment Obligation)
• The Hague-Visby Rules
• Institute Cargo Clauses
• Convenzione di Varsavia del 1929
• Convenzione di Montreal del 1999
• FIATA, FCR Forwarders Certificate of Receipt
• Fiata – Negotiable Multimodal Transport Bill of Lading
• FIATA FFI, Fiata Forwarding Instructions
• FIATA FCT, Forwarder Certificate of Transport
• FIATA, FWR Fiata Warehouse receipt
• Marine Insurance, Act 1906
• Bills of Exchange, Act 1882
• ICC Unctad Rules for Multimodal Transport Document
• ICC ISP98
• Convenzione CMR
• Convenzione CIM
• Convenzione di Vienna del 1980
• Convenzione di New York del 1958
• Convenzione di Ginevra del 1930
• ICC – When a non bank issues a letter of credit
• ICC – The determination of an Original document in the context of UCP
• ICC – On-board Notation Paper
• ICC – Transferable credits and the UCP 500
• ICC – Guidance Paper – Use Of Sanctions Clauses
• Formulario relativo al Certificato di Origine
• Rethinking Trade and Finance 2015
• Bill of Exchange
• Letter of Credit Instructions Form
• Fax Trasmission Report

LINK E APPROFONDIMENTI

- DESK esteri di IBS
- IBS Blog elenco
- Schede Paese e Articoli carattere internazionale e geopolitica
- Principali Documenti Commercio Internazionale
- Definizione Rischio di Credito (da Borsa Italiana)
- SACE
- SIMEST
- Agenzia ICE
- EBRD Bank
- Banca Centrale Europea
- Fondo Monetario Internazionale
- Agenzia delle Dogane e dei Monopoli
- Glossario Doganale
- Attività dell’Unione Europea nel Commercio Internazionale
- Ministero per lo Sviluppo Economico